Annuncio

Per ampliamento organico si ricercano guide turistiche riconosciute dalla Regione Campania per gruppi in visita ai Campi Flegrei.
E' gradita la conoscenza di lingue straniere.
Inviare curriculum al fax 0810103083 o info@ulixes.it

COMUNICATO STAMPA BRACCONIERI A PUNTA CAMPANELLA. RECUPERATI RAPACI PROTETTI DALLA LEGGE E FERITI DA ARMA DA FUOCO.

Martedì, 13 Gennaio, 2009 scritto da UlixesNews

L’ultimo recupero risale a 2 giorni fa: uno stupendo esemplare di Poiana (Buteo-buteo) - rinvenuto da un cittadino di Massa Lubrense - colpito in volo dalla carabina di qualche pseudo-cacciatore.
Poiana
“ La poiana rinvenuta nel pomeriggio di sabato presentava una ferita dell’ala sx. all’altezza carpo-metacarpo, già malamente calcificata, e decine di pallini di piombo conficcati nel corpo, fortunatamente non in organi vitali – è il responso dell’esame radiografico effettuato dal dott. Salvatore Orlando - L’esemplare continuerà a vivere ma col tempo sarà condannato ad una intossicazione provocata dal piombo presente all’interno dei tessuti.”

“E’ impossibile – dichiara Claudio d’Esposito presidente del WWF Penisola Sorrentina - confondere un uccello rapace con apertura alare di quasi un metro e mezzo con qualsiasi altra specie…se tali animali vengono abbattuti lo sono DELIBERATAMENTE, e questo ci dovrebbe far riflettere sulla professionalità e la civiltà inesistente da parte di diverse persone che continuano ad “imbracciare” indebitamente e pericolosamente un arma da fuoco!!!”

“Gli individui che sparano a queste splendide e affascinanti creature del cielo - continua Claudio d’Esposito - non sono cacciatori, ma persone ignoranti che sfogano la loro violenza repressa divertendosi a fare il tiro a bersaglio con qualsiasi cosa gli capiti a vista…anche a distanza ravvicinata…e se così non fosse non si spiegherebbe l’enorme quantità di pallini di piombo rinvenuti dagli esami radiografici all’interno degli animali. Gli uccelli rapaci sono specie utili nei delicati equilibri dell’ecosistema e protetti dalla Legge… ma è chiaro che i sedicenti sparatori ignorano tutto ciò dal momento che nelle ultime 2 settimane ci siamo imbattuti in ben 3 gravi casi di rapaci sparati!!! E purtroppo non sempre gli uccelli recuperati dai cittadini, nonostante le cure e le energie profuse, riescono a sopravvivere o a riacquistare la capacità di tornare a volare.”
Poiana
E mentre i volontari del WWF continuano, su segnalazione dei cittadini, a recuperare le diverse vittime della caccia illegale (smistate tramite il Corpo Forestale all’ASL di Napoli – unico ente attualmente abilitato a recuperare Fauna Selvatica in Campania), sulle colline della Penisola Sorrentina, per altri 10 giorni (poi la caccia sarà CHIUSA…ma non il BRACCONAGGIO!!!), echeggeranno gli spari di arma da fuoco di chi, noncurante delle regole, continuerà a sparare anche il martedì e il venerdì (giorni di silenzio venatorio) e anche nei vetri delle case dei poveri cittadini indifesi.
Ci raccontano gli attivisti del WWF: “qualche settimana fa eravamo sul Monte S.Costanzo a piantare giovani alberelli ma, invece di essere immersi nelle sonorità della Natura, eravamo letteralmente circondati da “batterie di fuoco” di cacciatori accorsi numerosi e in branco (almeno una dozzina) per poter acchiappare i timorosi fagiani, reintrodotti qualche ora prima proprio dagli stessi cacciatori. Peccato che nel tiro incrociato delle doppiette siano rimasti vittime, e da noi recuperati, anche un esemplare protetto di Gheppio e uno stupendo Falco Pellegrino.
Tutto ciò è estremamente vergognoso, umiliante e anacronistico
Ci consola solo il fatto (a dimostrazione che non si può fare di tutta l’erba un fascio) che con noi (volontari di un’ASSOCIAZIONE AMBIENTALISTA) era presente proprio un CACCIATORE che a differenza dei suoi “colleghi”, invece di partecipare all’operazione “fuoco incrociato a Punta Campanella”, aveva deciso di darci un contributo, amichevole e fattivo, per zappare, preparare le buche e piantumare decine e decine di piccole querce, biancospini, olivastri, pini, lentischi, mirti, ornielli, e quant’altro…per lasciare ombra e teneri germogli in eredità alle generazioni future!!!

Sorrento 13-01-09

Categoria: Ambiente |

Nessun commento »

Non c’è ancora nessun commento.

RSS feed dei commenti a questo articolo. TrackBack URL

Lascia un commento

Archivio

Categorie

Ricerca



Sponsor


Minicrociere nel golfo di Napoli a bordo di motonavi e velieri. Noleggi esclusivi per eventi privati.
Info & Prenotazioni:
via e-mail
info@minicrociere.net
telefonicamente
3331816817 - 0813040518
info www.minicrociere.net