Annuncio

Per ampliamento organico si ricercano guide turistiche riconosciute dalla Regione Campania per gruppi in visita ai Campi Flegrei.
E' gradita la conoscenza di lingue straniere.
Inviare curriculum al fax 0810103083 o info@ulixes.it

PIERRE e JEAN: L’arte del racconto e Istituto Francese di Napoli

Sabato, 22 Ottobre, 2011 scritto da ufficio Stampa

ufficio stampa : Anna Marchitelli

foto ufficio stampa


nella foto carlo caracciolo e raffaele ausiello
Martedì 25 (ore 19) all’Istituto francese e da mercoledì 26 a sabato 29 ottobre (ore 21) nel cinquecentesco Palazzo de’ Liguoro va in scena a Napoli PIERRE e JEAN, dal romanzo di Guy de Maupassant. Con l’adattamento di Massimiliano Palmese e la regia di Rosario Sparno, lo spettacolo mette in scena una drammatica crisi familiare: due fratelli (Raffaele Ausiello e Carlo Caracciolo) passano con la madre le vacanze estive nella casa al mare, tra gite in barca e le visite della giovane vedova Rose, che entrambi corteggiano; ma l’imprevisto arrivo di un’eredità suscita prima vaghi dubbi e poi terribili sospetti su quello che nasconde la composta facciata del rispettabile nucleo familiare. In una veloce sequenza di scene, tra le vezzose cerimonie delle due donne e i duri scontri verbali tra fratelli, il romantico Pierre scopre di avere sogni e valori opposti a quelli di Jean, da cui viene deluso e irrimediabilmente ferito. Senza preavviso, in PIERRE e JEAN, la famiglia piccolo-borghese mostra la sua faccia peggiore, rivelandosi schiava del dio Denaro e inferno di sentimenti che in un niente possono rovesciarsi nel loro opposto: l’affetto in gelosia e l’amore in un rancore che è possibile curare solo lontano, via da tutti, in direzione del mare.

“È stato impossibile per me sottrarmi alla richiesta di due giovani attori a immaginare un testo con cui presentarsi al pubblico per la prima volta in vesti di protagonisti. In un momento di sofferenza per il teatro in Italia – e di più in una Regione che registra grandi squilibri tra ciò che è pubblico (o dovrebbe esserlo) e ciò che è privato, lo stabile e l’instabile – voglio testardamente credere che sia ancora doveroso far sentire chiara e forte la voce dei giovani pur in un panorama quasi del tutto sordomuto. Per questo spettacolo completamente autoprodotto, ho immaginato quindi la storia corale di PIERRE e JEAN per soli due interpreti, che in scena vestono sia i panni maschili dei fratelli che quelli femminili della madre e di Rose: la sfida è sommare all’acuto ritratto che Guy de Maupassant fa della vorace borghesia moderna un gioco di travestimenti e di scambi, per divertire e/o allucinare, e restituire in forma di gioco teatrale un piccolo capolavoro della letteratura europea”. Massimiliano Palmese

“Pierre e Jean, Madame Roland e Rose. Pierre è Rose, Jean è Madame Roland. La messa in scena di PIERRE e JEAN mi ha suggerito da subito il rito del duello, dove non hanno nessun valore le ragioni e i torti. Un duello psicologico, straziante e raffinato, dove tutto è lecito e per vincere non conta il ruolo che si riveste, ma solo la forza di resistere. La fine di questo scontro crudele avrà la funzione di dichiarare i vinti e i vincitori: unici ruoli che la società riconosce e che non sarà mai più possibile cambiare”. Rosario Sparno


ISTITUTO FRANCESE DI NAPOLI - Via Crispi, 86 NA - Info: 081 669 665

PALAZZO DE’ LIGUORO, Via Arena alla Sanità, 12 NA

Categoria: Eventi |

Nessun commento »

Non c’è ancora nessun commento.

RSS feed dei commenti a questo articolo. TrackBack URL

Lascia un commento

Archivio

Categorie

Ricerca



Sponsor


Minicrociere nel golfo di Napoli a bordo di motonavi e velieri. Noleggi esclusivi per eventi privati.
Info & Prenotazioni:
via e-mail
info@minicrociere.net
telefonicamente
3331816817 - 0813040518
info www.minicrociere.net