Annuncio

Per ampliamento organico si ricercano guide turistiche riconosciute dalla Regione Campania per gruppi in visita ai Campi Flegrei.
E' gradita la conoscenza di lingue straniere.
Inviare curriculum al fax 0810103083 o info@ulixes.it


PILLOLE ANTISPAM: Consigli e metodi per usare con sicurezza la posta elettronica

Giovedì, 18 Novembre, 2010 scritto da Biagio Sol

2^ PUNTATA
Una certa Administrator, … (dopo la virgola, una volta c’è scritto Olga, un’altra Julia) mi ha spedito 3 e-mail in 2 ore. Nella prima dice di chiamarsi Marina ed ha 21 anni, nella seconda Svetlana e ne ha 19, nell’altra sempre Svetlana ma stavolta ne ha 20: probabilmente li ha compiuti durante la spedizione.
In inglese, scrive che è in cerca un uomo con un forte senso della famiglia, in questo momento è on line e se voglio vedere le sue foto e il profilo mi invita ad andare in chat cliccando su “qui”. Prima di cliccare, vediamo dove ci porterà.
Quasi tutti i programmi di posta elettronica, hanno di default la barra di stato attivata. Si tratta di quella barra orizzontale a fine schermata sul vostro monitor, in cui trovate scritto “Messaggi: 253, da leggere 234”. Se non l’avete attivata, basta andare in “Visualizza” poi “Layout” e mettere il segno di spunta nella casella “Barra di stato”. E’ uno strumento di vitale importanza per la vostra sicurezza, perché consente in anticipo di conoscere dove andremo a finire se clicchiamo su un determinato link (collegamento): basta passarci sopra il cursore del mouse, da freccia diventa una mano col dito puntato (segno inequivocabile che sotto c’è un collegamento). Appena appoggio il dito sul “qui” nella barra di stato leggo che conduce al sito http://fuckingunitedstates.ru. Già il nome è tutto un programma! Quindi evitiamo di cliccarci sopra.
Leggi il resto »

Categoria: Tecnologia | Nessun Commento »

PILLOLE ANTISPAM: Consigli e metodi per usare con sicurezza la posta elettronica

Martedì, 9 Novembre, 2010 scritto da Biagio Sol

Finalmente sempre più gente, per diletto o per esigenza, usa quotidianamente il computer. L’Italia e soprattutto il Sud, è stata sempre un passo indietro rispetto agli altri paesi evoluti ma ora, grazie anche all’espansione dell’ADSL sul territorio, si può dire che in quasi tutte le famiglie c’è un PC collegato ad internet.
Oggi è possibile effettuare quasi tutte le operazioni convenzionali restando seduti comodamente (forse troppo) a casa nostra; possiamo effettuare pagamenti, comunicare (via e-mail, in voce e in video) sia con gli amici che con le istituzioni, fare la spesa, controllare il nostro conto corrente, studiare, sbirciare l’abitazione di una persona che abita in un altro continente, prenotare le vacanze, vedere che tempo farà, ecc.
Cose impensabili fino a qualche decennio fa.
L’avanzamento è stato così veloce che non tutti sono riusciti a comprenderne il funzionamento. Un po’ per ignoranza, un po’ per riluttanza, sono ancora in molti coloro che sono costretti ad usare il computer senza avere una conoscenza di base e, come accade spesso, c’è sempre qualcuno in agguato a sfruttare le sue debolezze.
Leggi il resto »

Categoria: Senza categoria | Nessun Commento »

Buenos Aires

Giovedì, 4 Novembre, 2010 scritto da ufficio Stampa

Buenos Aires
Maria Di Pietro

Archivio Fotografico Parisio
Piazza Carolina, 10
Porticato San Francesco di Paola
Napoli
Buoenos Aires
Leggi il resto »

Categoria: Eventi | Nessun Commento »

Economia e felicità nella tradizione illuminista napoletana

Martedì, 2 Novembre, 2010 scritto da Antonio Virgili

In occasione del II incontro sul tema “Progettare la felicità”, promosso dall’ ICOM con il patrocinio di varie associazioni, tra gli altri aspetti presi in esame ha suscitato particolare interesse il riferimento alla cosiddetta scuola napoletana di economia. La scuola napoletana di economia, oggi probabilmente ignota ai più, fu tra le prime e più autorevoli nell’esaminare il rapporto tra economia e felicità pubblica, come era allora definita. Ciò ben prima della recente “riscoperta” del tema da parte di alcuni economisti di varia estrazione. Si era nella Napoli illuminista del XVIII secolo, nel pieno di quella che sarebbe stata definita la nascita dell’economia classica. Per tale motivo, sul finire dell’800, l’economista italiano Achille Loria scriveva che gli economisti italiani, “si occupano non tanto, come Adamo Smith, della ricchezza delle nazioni, quanto della felicità pubblica”(* nota 1).
Leggi il resto »

Categoria: Senza categoria | 1 Commento »

Archivio

Categorie

Ricerca



Sponsor


Minicrociere nel golfo di Napoli a bordo di motonavi e velieri. Noleggi esclusivi per eventi privati.
Info & Prenotazioni:
via e-mail
info@minicrociere.net
telefonicamente
3331816817 - 0813040518
info www.minicrociere.net