Annuncio

Per ampliamento organico si ricercano guide turistiche riconosciute dalla Regione Campania per gruppi in visita ai Campi Flegrei.
E' gradita la conoscenza di lingue straniere.
Inviare curriculum al fax 0810103083 o info@ulixes.it


I neuroni specchio. Aggiornamenti di neuroscienze

Martedì, 5 Febbraio, 2013 scritto da Antonio Virgili

In ciascuna disciplina, di tanto in tanto, si verificano scoperte od intuizioni che determinano svolte significative. Tali svolte producono effetti di ampia portata, se non rivoluzionari, perché alimentano la revisione di molte conoscenze precedenti o la conferma di intuizioni. Nel caso delle neuroscienze una di queste svolte si è avuta negli ultimi 15 anni del XX secolo, quando un gruppo di studiosi italiani ha diffuso i risultati della scoperta dei cosiddetti “neuroni specchio”. Si tratta di una classe di neuroni la cui proprietà caratteristica è di attivarsi sia durante l’esecuzione di un atto motorio sia quando si osserva qualcun altro compiere quello stesso tipo di gesto. Ovvero, l’osservazione dell’azione altrui attiva gli stessi neuroni che si attivano durante il movimento eseguito dal proprio corpo. Le indagini relative a questi neuroni hanno utilizzato diverse tecniche di rilevazione (la stimolazione magnetica, il PET, il fMRI, ed altre) che hanno consentito di verificare che è la conoscenza motoria e non l’esperienza visiva che rappresenta il fattore principale responsabile dell’attivazione del sistema specchio; in altri termini se si ha esperienza diretta di un evento osservato lo si “vive” con maggiore intensità e possono manifestarsi livelli più alti di partecipazione neurale. Il sistema specchio codifica quindi gli atti motori compiuti da altri su quelli propri del patrimonio motorio dell’osservatore, e più questo patrimonio è articolato e sviluppato più il sistema diventa efficace.
Leggi il resto »

Categoria: Tecnologia | Nessun Commento »

PILLOLE ANTISPAM: Consigli e metodi per usare con sicurezza la posta elettronica

Giovedì, 18 Novembre, 2010 scritto da Biagio Sol

2^ PUNTATA
Una certa Administrator, … (dopo la virgola, una volta c’è scritto Olga, un’altra Julia) mi ha spedito 3 e-mail in 2 ore. Nella prima dice di chiamarsi Marina ed ha 21 anni, nella seconda Svetlana e ne ha 19, nell’altra sempre Svetlana ma stavolta ne ha 20: probabilmente li ha compiuti durante la spedizione.
In inglese, scrive che è in cerca un uomo con un forte senso della famiglia, in questo momento è on line e se voglio vedere le sue foto e il profilo mi invita ad andare in chat cliccando su “qui”. Prima di cliccare, vediamo dove ci porterà.
Quasi tutti i programmi di posta elettronica, hanno di default la barra di stato attivata. Si tratta di quella barra orizzontale a fine schermata sul vostro monitor, in cui trovate scritto “Messaggi: 253, da leggere 234”. Se non l’avete attivata, basta andare in “Visualizza” poi “Layout” e mettere il segno di spunta nella casella “Barra di stato”. E’ uno strumento di vitale importanza per la vostra sicurezza, perché consente in anticipo di conoscere dove andremo a finire se clicchiamo su un determinato link (collegamento): basta passarci sopra il cursore del mouse, da freccia diventa una mano col dito puntato (segno inequivocabile che sotto c’è un collegamento). Appena appoggio il dito sul “qui” nella barra di stato leggo che conduce al sito http://fuckingunitedstates.ru. Già il nome è tutto un programma! Quindi evitiamo di cliccarci sopra.
Leggi il resto »

Categoria: Tecnologia | Nessun Commento »

US NAVY : dalle tabelle al computer da immersione

Venerdì, 25 Giugno, 2010 scritto da Fabrizio Pirrello

E’ trascorso più di un quarto di secolo da quando, nel lontano 1970, i Navy SEAL’s, l’unità subacquea della US NAVY, introdussero due innovazioni nelle immersioni militari: l’autorespiratore a circuito chiuso completamente controllato da computer e il Dry Deck Shelter, una sorta di garage subacqueo applicato sul ponte dei sommergibili nucleari per ospitare un veicolo subacqueo SDV (SEAL delivery vehicle), impiegato per operazioni subacquee estremamente lunghe che obbligavano i SEAL’s a lunghissime decompressioni. Il rebreather consentiva il mantenimento della PO2 costante a 0,7 ATA indipendentemente dalla profondità ed aveva esteso enormemente le possibilità d’intervento subacqueo dei SEAL’s incrementando i tempi di permanenza in immersione. L’uso di mezzi di trasporto a medio raggio estendeva ulteriormente le possibilità operative dei SEAL’s. Ma l’estensione dei limiti operativi comportava lunghissime soste di decompressione.
Leggi il resto »

Categoria: Tecnologia | Nessun Commento »

Un Mondo accessibile è possibile

Domenica, 21 Ottobre, 2007 scritto da Tania Sabatino

Una grande rete accessibile a tutti. Accessibilità come sinonimo di conoscenza e possibilità di vita autonoma.E’ quanto è emerso dal seminario “Un mondo accessibile è possibile” organizzato dalla Cooperativa Sociale “Città dell’Essere” opencenter di Pozzuoli, il 6 ottobre in occasione del quale si sono riuniti e confrontati esperti del settore, operatori sociali e persone diversamente abili che ogni giorno vivono sulla loro pelle il problema. Uno strumento di conoscenza l’accessibilità perchè vuol dire “poterci essere”. Uno scopo che può essere realizzato anche attraverso le “frenetiche” vie del web.

Leggi il resto »

Categoria: Tecnologia | Nessun Commento »

Galassia Gutenberg: continua il viaggio tra libri e multimedia

Sabato, 24 Marzo, 2007 scritto da Silvia Guardascione

Navigare in rete, tra i libri, in noi stessi… tre realtà e fantasia. Ecco il tema dominante della XVIII edizione della kermesse napoletana “Galassia Gutenberg”, organizzata dal noto editore napoletano Franco Liguori. La manifestazione culturale dedicata al mondo dei libri e alla comunicazione multimediale, che nel suo genere è la più famosa del Meridione, ha riscosso tra il pubblico napoletano un successo enorme ed inaspettato, complice forse la nuova location, la Stazione Marittima nei pressi del Maschio Angioino, di recente ristrutturata e trasformata in un centro congressi.

Leggi il resto »

Categoria: Tecnologia | Nessun Commento »

L’ombra del digital divide sulla creazione di una nuova sfera pubblica

Domenica, 28 Gennaio, 2007 scritto da Valentina Castellano

Duemilacinquecento anni dopo l’esistenza della democrazia diretta esercitata nell’agorà ateniese, l’avvento delle nuove tecnologie di informazione è stato considerato come il primo e importante elemento in grado di ricreare le condizioni per un ritorno alla “piazza ateniese”. Sicuramente i fenomeni comunicativi venuti fuori dall’uso quotidiano di internet hanno profondamente modificato le modalità di partecipazione del demos nei dibattiti politici e sociali. Lo stesso processo di formazione dell’opinione pubblica non avrebbe più origine dall’elite economica – politica, ma direttamente dal demos senza dover passare dai leader di opinione.

Non più rappresentanti né rappresentati dunque, ma un diretto filo conduttore che legherebbe il cittadino alle istituzioni, il cittadino al cittadino.

Leggi il resto »

Categoria: Tecnologia | Nessun Commento »

« Articoli Precedenti

Archivio

Categorie

Ricerca



Sponsor


Minicrociere nel golfo di Napoli a bordo di motonavi e velieri. Noleggi esclusivi per eventi privati.
Info & Prenotazioni:
via e-mail
info@minicrociere.net
telefonicamente
3331816817 - 0813040518
info www.minicrociere.net