Annuncio

Per ampliamento organico si ricercano guide turistiche riconosciute dalla Regione Campania per gruppi in visita ai Campi Flegrei.
E' gradita la conoscenza di lingue straniere.
Inviare curriculum al fax 0810103083 o info@ulixes.it


Gran Finale dello Stabia Teatro Festival “ Ruccello - Premio di Drammaturgia”

Mercoledì, 26 Novembre, 2014 scritto da ufficio Stampa

foto ufficio stampa

L'attrice Cristina Donadio

28 Novembre 2014 – Teatro Supercinema Castellammare di Stabia

Un debutto nazionale e un ricca serata di gala concluderanno lo Stabia Teatro Festival 2014, la kermesse di teatro e letteratura ideata dal drammaturgo e poeta Luca Nasuto e nata dalla collaborazione tra il Teatro Tunica e l’Associazione Culturale «Achille Basile. Le ali della lettura» guidata da Maria Carmen Matarazzo, con il patrocinio morale dell’Amministrazione Comunale di Castellammare di Stabia.
Si inizia con una matinée al Teatro Supercinema alle ore 11 per il debutto de La Ciociara-Reality, rielaborazione drammaturgica del romanzo moraviano firmata da Luca Nasuto e interpretata da Anna Rita Del Piano, già Migliore Attrice non protagonista al Festival del Cinema e della Televisione nel 2001 con la serie televisiva Le Ali della Vita di Stefano Reali e nel 2005 per il ruolo della vedova Pavone nel film L’uomo sbagliato di Sergio Rubini. Lo spettacolo, in monologo, è strutturato secondo un format di reality. L’attenzione è focalizzata sulla condizione eterna di donna in quanto madre, figura sessuale all’interno della memoria storica, all’interno della scrittura di Moravia, nonché all’interno dei reality televisivi. Di fatto il personaggio di Cesira racconterà il distacco dal marito, l’amore per la sua bottega e la responsabilità per la figlia Rosetta, chiusa e filmata in un apparato scenico costruito in modo da tenere il pubblico sospeso tra l’orrore della guerra e i fatti di cronaca attuali, sempre e comunque riconducibili alla natura omicida dell’uomo.
Si prosegue di sera, a partire dalle 20.30, sempre al Teatro Supercinema con il gala di premiazione del «Ruccello – Premio di drammaturgia», istituito quest’anno dallo Stabia Teatro Festival e coordinato da Monica Citarella. La serata sarà condotta dalla giornalista Maria Silvia Malvone.
In apertura Cristina Donadio interpreterà una partitura in versi, Il sesso del teatro, composta da Nasuto, sorta di testo-confessione di tre personaggi: la Regina Maria Sofia di Borbone, La Regina Giovanna II di Napoli e Berardina di Masaniello, divise nel tempo e nei contesti storici ma unite nei loro assoli dai mali della società moderna come la corruzione politica e della chiesa, gli scandali sessuali e la pedofilia.
Leggi il resto »

Categoria: Senza categoria | Nessun Commento »

Il sogno di un ragazzo che vuole diventare fornaio, per fare il pane a tutti. El Panadero, al Theatre De Poche

Mercoledì, 26 Novembre, 2014 scritto da ufficio Stampa

El Panadero, al Theatre De Poche

El Panadero, di Dario Tamiazzo, Ettore Nigro, Marco Aspride, con Dario Tamiazzo
regia Ettore Nigro, scene Armando Alovisi.

al THEATRE DE POCHE (via Salvatore Tommasi 15)
dal 27 al 30 novembre 2014
da giovedì a sabato ore 21|domenica ore 18

Etico, biologico, lievitato naturalmente. Uno spettacolo di rivoluzione interiore.

Nasce a Buenos Aires, attraversa l’oceano e arriva a Napoli. Lo spettacolo “El Panadero” nasce dall’intuizione dell’attore Dario Tamiazzo – che inizia ad indagare sul mondo dei fornai porteños e sull’utilizzazione della pasta madre, lievito naturale che si tramanda di generazione in generazione nelle famiglie dei fornai – e raggiunge la sua forma definitiva a Napoli con Ettore Nigro che firma la regia.
Leggi il resto »

Categoria: Eventi | Nessun Commento »

“Aperti per voi”. Il Touring Club Italiano festeggia 120 anni dalla nascita.

Sabato, 8 Novembre, 2014 scritto da Jacopo Di Bonito

Touring Club Italiano
Per un’Italia che chiude musei, chiese e toglie soldi alla cultura, ce n’è un’altra che si dà da fare, che apre le porte ai turisti, che rimette in circolo l’amore per i beni culturali e per la storia. Ed è proprio su quest’ultimo terreno che si muove il Tci, Touring Club Italiano, fondazione per la tutela e l’educazione ad un corretto godimento del Patrimonio Culturale Italiano, che quest’anno festeggia i 120 anni dalla sua nascita. Grazie all’iniziativa “Aperti per Voi”, partita nel 2005, il Tci ha favorito l’apertura di luoghi d’arte e cultura attraverso la collaborazione di volontari per il Patrimonio Culturale. L’iniziativa, dopo anni di lavoro sul campo, ha raggiunto la piena maturità nel 2012 ricevendo il patrocinio del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica. Dal 2013 “Aperti per Voi” ha raggiunto anche Napoli, mettendo in campo un importante lavoro di valorizzazione che ha portato all’apertura di alcune tra le più importanti chiese del costruito storico. Leggi il resto »

Categoria: Senza categoria | Nessun Commento »

Il Comune di Bacoli ha istituito il Comitato Unico di Garanzia

Venerdì, 7 Novembre, 2014 scritto da ufficio stampa comune di Bacoli

Foto di Peppe Del Rossi
Pari opportunità, valorizzazione del benessere dei lavoratori e lotta alle discriminazioni. Sono gli obiettivi del CUG (Comitato Unico di Garanzia) istituito dal Comune di Bacoli con compiti propositivi, consultivi e di verifica in materia di ottimizzazione della produttività del lavoro pubblico, al miglioramento dell’efficienza delle prestazioni collegata alla garanzia di un ambiente di lavoro caratterizzato dal rispetto dei principi di pari opportunità, di benessere organizzativo, dal contrasto di qualsiasi forma di discriminazione e di violenza morale e psichica dei lavoratori. Per “benessere organizzativo” si intende lo stato di salute di una organizzazione in riferimento alla qualità della vita, al grado di benessere fisico, psicologico e sociale della comunità lavorativa, finalizzata al miglioramento qualitativo e quantitativo dei propri risultati.
Leggi il resto »

Categoria: Senza categoria | Nessun Commento »

Asta di fotografie e incisioni all’Alliance Française di Bologna

Lunedì, 3 Novembre, 2014 scritto da Alliance Francaise

Locandina di Terzo Tropico

Inaugurazione mostra
Giovedì 6 novembre, ore 18

Asta di solidarietà
Giovedì 27 novembre, ore 17
Alliance Française, Via De’ Marchi 4 - Bologna

Banditore d’eccezione, Eraldo Turra

Alliance Française di Bologna ospita e collabora ad un progetto dell’associazione culturale TerzoTropico, con la collaborazione tra gli altri della rivista Africa e Mediterraneo, AIRF (Associazione Italiana Reporters e Fotografi), Consolato Onorario del Mali, Conseil des Maliens d’Italie.
La mostra ospiterà, tra le altre, foto firmate di Mario Dondero, Mario Giacomelli, Francesco Cito, Archivio Alinari, Antonio Manta, Pino Ninfa, Pierluigi Rizzato, foto di scena della Fondazione Cineteca di Bologna, immagini di fotografi maliani. Saranno inoltre esposte e messe all’asta incisioni numerate di Martina Merlini, Francesco Anacreonte, Laura Bertazzoni e altri ancora.
La mostra e l’asta sono a favore del progetto Photographes au Mali. A parte i grandi nomi sopraccitati, infatti, il Mali in particolare ricopre un ruolo importante a livello internazionale per la diffusione e la cultura della fotografia. Sono sorti negli anni diversi studi fotografici e molti sono gli Studio Photo dove tanti giovani professionisti, uomini e donne, interpretano la vita degli abitanti del loro paese, cogliendone anche gli aspetti sociali e umani. Il progetto intende aiutare concretamente questi fotografi che operano in condizioni spesso difficili, spesso in città lontane dalla capitale, come Timbouctou o Djennè. Molti fotografano con vecchi apparecchi analogici, o argentique come dicono loro, alcuni con piccole compatte digitali per svincolarsi dai problemi dei laboratori lontani. L’utilizzo di macchine digitali con piccole stampanti inkjet permetterebbe loro di affrancarsi dai problemi di sviluppo e stampa dei negativi e potrebbero concentrarsi così sulla produzione. Leggi il resto »

Categoria: Eventi | Nessun Commento »

Vesuvio e Campi Flegrei. Rischio ed Emergenza. Il convegno dell’Assostampa Flegrea

Sabato, 1 Novembre, 2014 scritto da Giuseppe Del Rossi

con foto di Giuseppe Del Rossi


Foto di Peppe Del Rossi

Pozzuoli - Quella di mercoledì 29 ottobre 2014 è stata una giornata interamente dedicata all’informazione nelle aree a rischio vulcano. In mattinata infatti, si è svolto il corso di aggiornamento per giornalisti, centrato, sia sui metodi di rilevazione dei dati relativi allo studio ed al monitoraggio dell’area vulcanica dei Campi Flegrei, sia sulle esperienze di gestione delle emergenze. Un’ importante occasione di approfondimento metodologico, finalizzata a migliorare il confronto tra scienziati e giornalisti per favorire un’ informazione consapevole, responsabile e scientificamente corretta.
Il pomeriggio è proseguito con il convegno “Vesuvio e Campi Flegrei: rischio ed emergenza” organizzato dall’,Assostampa Flegrea, che ha esteso il confronto su: piani di evacuazione, vie di fuga e scelte politiche.
Sull’argomento hanno relazionato: Il prof. Giuseppe Luongo, vulcanologo, il dott. Piero Moscardini, già alto funzionario della Protezione Civile ed esperto nella gestione delle emergenze, il dott. Giuseppe Coduto, vicepresidente di E. Di. Ma. S.- Emergency and Disaster Management.
<--more-->
Sono intervenuti al convegno: il prof. Edoardo Cosenza, assessore regionale alla Protezione Civile, Vincenzo Figliolia, sindaco di Pozzuoli, Franco Iannuzzi, sindaco di Monte di Procida, Michele Petrone, assessore ai Lavori Pubblici di Bacoli e Francesco Ferrara per conto della commissione straordinaria di Quarto.
La Regione Campania ha già adottato le linee guida delle emergenze” ha dichiarato l’ assessore regionale alla protezione Civile Edoardo Cosenza quasi tutti i comuni della nostra regione hanno presentato domanda per ottenere i finanziamenti per la stesura dei piani di evacuazione. Ora però è necessario lavorare molto sui Campi Flegrei. La Regione ha il compito di coordinare i Piani Comunali. I cittadini devono conoscere quali sono i quattro segnali che individuano il livello di emergenza: verde, giallo, arancione e rosso. Oggi il Vesuvio ha un livello pari a quello verde mentre i Campi Flegrei sono a livello giallo per l’ attività registrata in questi anni di lieve sollevamento. Ovviamente siamo ancora lontani dall’ emergenza.
L’ area flegrea e quella vesuviana sono tra le più monitorate del mondo” ha spiegato il professor Giuseppe Luongoe in ogni momento è possibile leggere i dati e conoscere i vari livelli di emergenza. Spetta però al decisore politico stabilire l’evacuazione. La decisione non è facile perché può rivelarsi impopolare visto che la probabilità di eruzione è molto remota, anche in presenza di tutti quegli elementi che ce la fanno supporre. Pertanto è necessario che la comunità scientifica stabilisca un punto di non ritorno condiviso da tutti. Sono necessari i Piani di evacuazione che devono stabilire la modalità della mobilitazione e come gestirla sul territorio”.
“È necessaria una collaborazione tra la stampa e la comunità scientifica per dare alla popolazione una corretta informazione” , ha detto Piero Moscardini, già alto funzionario della Protezione Civile. “Purtroppo in Italia ci sono pochi Vigili del Fuoco rispetto ai reali bisogni e per questo bisogna dare più professionalità ai corpi volontari della protezione civile, una forza capace di offrire un grande contributo, in caso di disastro.

La gente deve essere coinvolta. È opportuno che la stesura dei Piani venga fatta da persone che abbiano una visione completa, e non parziale, del problema”, ha puntualizzato Giuseppe Codutoe che siano Piani condivisi dalle diverse componenti coinvolte, che andranno poi a gestire l’emergenza . Bisogna coinvolgere ogni singolo cittadino affinchè possa dare il proprio piccolo, ma importante, contributo. I finanziamenti messi a disposizione dalla Regione Campania sono l’ ultima possibilità che hanno i comuni di dotarsi degli strumenti di pianificazione”.

Il sindaco di Pozzuoli Vincenzo Figliolia ha annunciato l’imminente inaugurazione del C.O.C. Centro Operativo Comunale, ma ha anche evidenziato come l’ attuale Piano sia obsoleto in considerazione di un incremento di popolazione residente nel centro storico, che invece si sarebbe dovuto ridurre del 50%, dopo il bradisismo dell’ ‘82-’85, rispetto al periodo precedente al fenomeno. Inoltre, nei fine settimana la presenza di persone nell’ area del centro storico e di via Napoli si raddoppia.

Il sindaco di Monte di Procida Franco Iannuzzi ha riferito che il Piano di Emergenza comunale è stato già aggiornato dall’ Ufficio Tecnico comunale.
L’ assessore di Bacoli Michele Petrone ha informato che il Piano è in via di aggiornamento ma che c’ è la necessità di un coordinamento, in quanto molte vie di fuga sono di competenza dei comuni limitrofi.

L’ architetto Francesco Ferrara, per conto della Commissione Straordinaria del comune di Quarto, ha fatto presente che l’atteggiamento delle istituzioni e della popolazione nei confronti delle emergenze è cambiato e che il Piano dovrà‘ essere semplice e snello per dire esattamente quello che bisogna fare.

Tutti hanno sottolineato la necessità di integrare i piani comunali all’interno di un Piano di Evacuazione dei Campi Flegrei.

Categoria: Senza categoria | Nessun Commento »

« Articoli Precedenti

Archivio

Categorie

Ricerca



Sponsor


Minicrociere nel golfo di Napoli a bordo di motonavi e velieri. Noleggi esclusivi per eventi privati.
Info & Prenotazioni:
via e-mail
info@minicrociere.net
telefonicamente
3331816817 - 0813040518
info www.minicrociere.net